ALESSANDRA BORIN

SOPRANO


Soprano lirico leggero dallo spirito eclettico, affronta principalmente recital solistici spaziando dal repertorio barocco al repertorio cameristico, fino alla musica contemporanea e all’improvvisazione. Diplomata in Musica vocale da Camera, ha conseguito anche la laurea di I e II livello specialistica in Canto Rinascimentale e Barocco.  Nel 2008 ha vinto il II  Concorso di Musica Antica Spazio&Musica.

Dopo aver frequentato il liceo classico, nel 2005 si laurea con lode all’università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi in critica musicale.
In qualità di solista è stata diretta da M. Benzi, G. Garrido (Vespro, Monteverdi), T. Koopman, C. Hogwood (I esecuzione del Dixit Dominus di Vivaldi RV 807), P. Faldi (I esecuzione in tempi moderni del Requiem di S. Mayr, con diretta su Radio Vaticana), B. Hoffmann, E. De Nadai e A. De Carlo (I esecuzione della cantata contemporanea Le parole di Creusa di M. Porro)  e A. Florio (I edizione in tempi moderni della Passione secondo Giovanni di Gaetano Veneziano con I Turchini).


BAROCCO E ROMANTICISMO

Con l’ensemble barocco Sans Souci ha registrato da solista un cd con tutte le 14 arie tratte dalle cantate di J. S. Bach per soprano oboe e basso continuo (pubblicato dalla casa milanese MAP e presentato con una diretta su RadioRai3) e ha vinto il I premio del Concorso Internazionale Salieri – Zinetti a cui è seguita la registrazione di un cd con cantate a voce sola di Lotti e Steffani. Ha collaborato a lungo con alcune compagnie teatrali venete quali Glossa Teatro (Commedia dell’Arte), L’Archibugio (specializzato in ricostruzioni teatrali di eventi storicamente avvenuti) e Theama Teatro (con cui ha partecipato alla 9 ͣ settimana della lingua italiana nel mondo, tenutasi nell’ottobre 2009 presso il ministero della cultura di Bratislava).

Si esibisce anche in concerti di Musica da Camera del repertorio romantico  tedesco e francese per pianoforte e voce/arpa e voce.
Nel 2008 e nel 2012 è stata invitata ad esibirsi al Festival Internazionale della Romanza da Salotto città di Conegliano.
Dal 2011 è invitata regolarmente al Festival Ad Est della Musica di Vicenza in cui ha approfondito il repertorio in lingua russa e ucraina.
Nel 2001 ha debuttato il ruolo di Barbarina in Nozze di Figaro e di Hyacinthus in Apollo et Hyacinthus  di W. A. Mozart (Urbino –  registrazione live 2006), e Rita nella Rita di G. Donizetti (Padova 2010).


IMPROVVISAZIONE E MUSICA CONTEMPORANEA

Ha cantato con il flautista e collezionista di strumenti etnici Giuseppe dal Bianco (flauti e elettronica) e dal 2009 collabora stabilmente con il pianista, compositore e improvvisatore Ian Lawrence Mistrorigo in spettacoli di improvvisazione libera per pianoforte, sintetizzatori e voce, nonché nell’ambito dell’improvvisazione su cinema muto, esibendosi presso cinema d’essai su pellicole di C. Chaplin, F. Murnau, A. Hitchcock, E. Lubitsch e altri.
E’ inoltre invitata ad esibirsi presso gallerie d’arte, anche in performance a voce sola: da citare la live performance “The Message” per l’esposizione del pittore londinese Barry Reigate presso la FaMa Gallery di Verona nel 2011. 


ATTIVITA’ in FORMAZIONI POLIFONICHE

Inizia il suo percorso giovanissima, esibendosi dall’età di 14 anni in formazioni di alto prestigio nazionale, tanto che viene selezionata nel gruppo di solisti del coro per la Missa de beatificazione in onore di Padre Pio da Petralcina del compositore Sergio Rendine, trasmessa dalla sala Nervi del Vaticano in diretta mondiale RAI nel maggio del 1999.
Dal 2000 al 2008 ha prestato regolare servizio come cantore e solista nella Cappella stabile della Basilica di S. Marco a Venezia, esibendosi in Italia e all’estero con i Solisti della Cappella Marciana.
Nel 2006 è stata selezionata per far parte di Voci Barocche un ensemble creato per la messa in scena dell’ Orfeo ed Euridice di Gluck, opera diretta dal mº C. Astronio con la regia di G. Vick (con repliche nei teatri di Ravenna, Reggio Emilia, Pisa, Ferrara, Modena).
Ha cantato in vari festival di Musica Antica con vari gruppi di solisti specializzati tra cui Oficina Musicum (con il quale ha registrato un cd con la messa a 4 voci di C. Monteverdi, 1650), Ensemble Orologio specializzato in polifonia rinascimentale e barocca diretta dal mº D. De Lucia (Messiah di Händel – solista Emma Kirkby, Mottetti di Natale di J. S. Bach e l’ esecuzione in S. Marco a Venezia del Vespro della Beata Vergine di C. Monteverdi).
Con Athestis Chorus ha cantato principalmente sotto la direzione di mº F. M. Bressan (Alexander’s Feast e Ode for S. Cecilia’s Day di Handel, Libeslieder-Walzer op. 52 e op. 65 di J. Brahms, Mottetti BWV 225 – 230 di J. S. Bach); il gruppo si è esibito con l’orchestra della RAI di Torino (in diretta dall’auditorium Toscanini) con il mº C. Hogwood (Elias di F. Mendelssohn) e il mº P. Rophè (L’enfant et les sortilèges di M. Ravel); e in collaborazione con il Teatro Comunale di Treviso è stato diretto dal mº A. Manacorda (Così fan tutte, Mozart) e il  mº G. Bisanti e il mº S. Montanaro (La Bohème, Puccini).


ORGANIZZAZIONE e INSEGNAMENTO

Ancora studentessa per le prime tre edizioni è stata tra gli organizzatori dei  Fiori Musicali, una rassegna di concerti di Musica Antica e Poesia tenutasi a Vicenza, nata come collaborazione tra la Biblioteca Civica Bertoliana e il Conservatorio “A. Pedrollo”.
Nel 2012 ha ideato e fondato l’associazione Accademia degli Antichi,  con la quale ha curato le prime due edizioni del Festival Internazionale delle Tradizioni e porta avanti progetti di alto livello culturale.
Si dedica anche all’insegnamento del canto.


error: Content is protected !!